Linux Mint 21 Guida Completa – Installazione

Qui sopra il Tutorial Video di come si installa Linux Mint 21 Cinammon e di come fare i primi aggiornamenti di sistema

Linux Mint 21 guida completa e il Post installazione

Linux Mint 21, si basa su Ubuntu 22.04 LTS di cui su questo sito potete già vedere il Tutorial Completo. Ma, a differenza di Ubuntu 22.04 LTS gli sviluppatori di Linux Mint non amano SNAP e quindi di default lo hanno bloccato (ovviamente c’è il modo per sbloccarlo per chi vuole).

Potete però usare di default sia i file DEB (come sempre) che i flatpak

La squadra di Linux Mint ritiene che SNAP sia praticamente l’equivalente dei file .EXE di Windows. Si installano e magari funzionano e se non funzionano li disinstalli, ma non sai cosa stai facendo, se non sono fatti bene qualche malevolo potrebbe usare qualche falla e così via. Insomma, non rispettano, secondo la squadra di Linux Mint il vero spirito Open Source di Linux.
In effetti tutti i torti, va detto, non li hanno. D’altro canto c’è da dire che essendo che SNAP permette di installare software sulle più diverse Distribuzioni anche non basate su Ubuntu Linux (ad esempio Open Suse, Fedora eccetera), SNAP ha reso possibile portare su varie distribuzioni alcuni software che prima magari mancavano (molto pochi in realtà, ma alcuni sì), sarebbe bello se questo avvenisse con Flatpack anziché con SNAP, ma le regole non le detto certamente io.

Se dunque intendete seguire la filosofia di Linux Mint e volete evitare di installare una applicazione in formato SNAP, non ci sono problemi, poiché su Linux Mint 21 avrete il pieno supporto al formato flatpak, il quale farà si di approfittare degli stessi vantaggi degli SNAP ma con una maggiore leggerezza in termini di spazio occupato dalle applicazioni oltre che da prestazioni di avvio nettamente più veloci rispetto agli SNAP, che in molti casi sono lenti, cosa fortunatamente non vera per i formati flatpak, formati sicuri che potrete installare in Linux Mint 21.

L’installazione dei programmi in formato flatpak, su Linux Mint 21, è possibile direttamente dall’apposita sezione Flatpak presente nel Gestore Applicazioni. Il repository utilizzato come base per l’installazione dei pacchetti, come nelle versioni precedenti di Linux Mint del resto – Il responsitory dei flatpak è il famoso flathub, ma è tutto integrato nel Gestore Applicazioni. Come sempre Linux Mint = Semplicità ed efficienza.

Come sempre faccio nelle mie guide Post-Installazione, anche se il 90% delle cose (ma non il 100%) è installabile dal Gestore Applicazioni, nel 90% dei casi ve le farò installare quasi tutte usando il Terminale, perché così sono abituato e perché così prenderete un po’ di sana confidenza con tale strumento, che è, in un certo senso, il cuore di Linux.

Qui possiamo dare uno sguardo sulle applicazioni preinstallate su Linux Mint 21

Prima di procedere con la guida facciamo il punto della situazione e vediamo quali sono i programmi che troviamo preinstallati su Linux Mint 21:

  • Kernel Linux 5.15.0-46 (ad oggi, 18 Agosto 2022)
  • Firefox originale al 100% versione 103.0.2 (ad oggi, 18 Agosto 2022)
  • Come sempre abbiamo Thunderbird per poter gestire la nostra posta elettronica, versione 91.11.0 (ad oggi, 18 Agosto 2022)
  • Come sempre Libre Office ed è in versione completa, dunque c’è anche “Libre Office Base” già installato. La versione di Libre Office installata è la 7.3.5.2 (ad oggi, 18 Agosto 2022)
  • Xviewer (che è un visualizzatore per immagini)
  • Xed (che è un editor di testo)
  • Pix (un altro gestore per immagini)
  • Xreader (un visualizzatore di documenti/file in formato PDF)
  • Timeshift (Programma importante che vi permette di fare una istantanea del vostro PC, in modo che se succede qualcosa di “irreparabile” potete tornare indietro alla data dell’ultimo snapshot, o istantanea che dir si voglia, quando non c’erano problemi)
  • Warpinator (per l’invio e la ricezione di file attraverso la rete – può essere molto utile e interessante)
  • Hypnotix (in pratica una bellissima app di streaming IPTV con supporto per la TV in diretta e altro)
  • Stiky (avete presente i post-it? Quei fogliettini gialli in cui scrivi appunti e poi li appiccichi in ogni dove? Ecco, questo è Sticky)
  • Formattatore di penna USB (si chiama esattamente così e serve, appunto, per formattare penne USB, facilissimo da usare)
  • Scrittore di immagini USB (si chiama esattamente così. Avete scaricato una immagine ISO di una Distribuzione Linux – o anche di altro S.O. eccetera e la volete mettere su una chiavetta USB vuota per installare tale Distribuzione Linux o altro su un PC? Bene, con questo software lo fai, a costo zero ed è intuitivo al massimo)
  • Rhytmbox (un riproduttore musicale)
  • Celluloid (un riproduttore video)
  • Acquisizione documenti (si chiama esattamente così. Un tempo si chiamava simple-scan, e serve a fare le scansioni dal vostro scanner)
  • Transmission (è un client torrent, se vi piace usatelo, a me non piace affatto e preferisco nettamente scaricare DELUGE, che fa la stessa cosa, ma la fa meglio e in modo super-intuitivo, quindi ne consiglio l’installazione)
  • Drawing (un editor di immagini semplici senza grosse pretese)

Ecco qui sopra il mio Tutorial Post- Installazione, come vedrete come eseguo ciò che c’è scritto in questa guida, più qualche panoramica sui software in questione

Installazione dei Codect, nonché supporto DVD per poterli vedere tranquillamente e OpenJDK

Se avete fatto i bravi bambini e avete guardato il video di come si installa Linux Mint, ricorderete che a un certo punto ho consigliato di cliccare sulla spunta per poter scaricare i codec e software aggiuntivo. Se lo avete fatto, siete a posto.

Se non lo avete fatto, aprite il magico TERMINALE e digitate il seguente comando ( date INVIO, se vi chiede la password digitatela e date INVIO,  se vi chiede S/N digitate sempre S e poi  INVIO. Questo vale sempre per tutti i comandi da TERMINALE, d’accordo? Quindi da ora in poi non lo scriverò più, perché so che vi è chiaro. Naturalmente potete copiare i comandi con il mouse, poi destro del mouse, copia, e nel terminale, destro del mouse, INCOLLA e INVIO. Facilissimo.

sudo apt install mint-meta-codecs 

Ora dobbiamo installare i font di Microsoft, poiché in tal modo saremo in grado di leggere documenti che ci vengono inviati con tali font e anche di poterli fare. Per fare ciò, da TERMINALE diamo

sudo apt install ttf-mscorefonts-installer

Vi compariranno delle finestre che vi chiedono una risposta. Per muovere il cursore rosso digitate il tasto TAB della tastiera (quello alla sinistra del tasto Q) e una volta che il cursore rosso è su ACCETTA, oppure YES oppure SI date INVIO.

Fatto ciò installiamo anche i fonts Carlito e Caladea. È bene farlo, fidatevi. Per farlo, da TERMINALE diamo il seguente comando

sudo apt install fonts-crosextra-caladea fonts-crosextra-carlito

Cambiare le icone in basso (LM, firefox eccetera)

Una domanda? Ma a voi le icone che vedete in basso, sulla barra in basso, vi piacciono? A me per niente. Volete cambiarle con icone migliori e più logiche? E allora facciamolo

Clicchiamo su LM – Preferenze – TEMI e ci clicchiamo. Uscirà una finestra chiamata, appunto, TEMI. Vedete dove c’è ICONE?, clicchiamo a destra, sopra la scritta Mint-Y e poi, sulla schermata che ci apparirà, clicchiamo ADWAITA e vedremo in diretta come sono ora le icone. Molto meglio vero?

Naturalmente possiamo personalizzare anche il puntatore del mouse, le applicazioni e il Desktop con le varie opzioni che ci vengono proposte. Io personalmente ho solo cambiato le Icone, perché il resto mi va bene così.

Riprodurre i DVD senza problemi – Linux Mint 21  Guida completa e il Post installazione

Per riprodurre i DVD senza problemi ci serve una libreria che si chiama libdvd-pkg – Per installarlo (fatelo) da TERMINALE diamo il seguente comando:

sudo apt install libdvd-pkg

Una volta terminata la procedura di installazione vi comparirà un avviso che ci invita a digitare da terminale sudo dpkg-reconfigure libdvd-pkg per completare l’installazione. Quindi, da TERMINALE diamo il seguente comando:

sudo dpkg-reconfigure libdvd-pkg

Infine dobbiamo installare openjdk e il plugin per il browser. Per installarlo (fatelo) da TERMINALE diamo il seguente comando

sudo apt install openjdk-18-jre

APP IMAGE

Per sapere di che stiamo parlando andate QUI e leggete. È una Wiky di Ubuntu ma vale anche per Linux Mint.

Per utilizzare APP IMAGE avete bisogno obbligatoriamente di un pacchetto aggiuntivo contenente la libreria FUSE, altrimenti non sarete in grado di lanciare gli eseguibili

Per installarlo (ve lo consiglio), da TERMINALE diamo questo comando:

sudo apt install libfuse2

Un programma che mi cerchi e trovi qualsiasi file sul Computer? C’è e si chiama CATFISH

Una volta scaricato possiamo posizionarlo sul Desktop, lo apriamo, scriviamo quello che dobbiamo trovare e diamo INVIO , e lui ci cercherà tutti i file che abbiamo sul PC con quella parole.

Per installarlo, da TERMINALE diamo il seguente comando

sudo apt install catfish

Messaggistica e gestione feed – Linux Mint 21  Guida completa e il Post installazione

Personalmente non uso i feed, quindi se non li usate non fate quanto segue. Se li usate, ovvero necessitate di usare XMPP, IRC, AIM e simili, il software giusto è Pidgin. Se lo volete, digitate da  TERMINALE quanto segue

sudo apt install pidgin

Scaricare video da Youtube – Linux Mint 21  Guida Completa e il Post installazione

Vi interessa scaricare video da Youtube, direttamente dal PC con un software fatto per Linux? Ci sono due scelte:

La prima è il software ClipGrab ed è proprio in formato APP IMAGE (quello che avete appena finito di installare-attivare). È gratuito. Basta andare QUI e scaricare la versione per Linux. Poi posizionate l’APP IMAGE scaricata in un punto che vi è comodo (anche sulla SCRIVANIA, che sarebbe il Desktop), fa clic destro del mouse e andate su ProprietàPermessi e mettete la spunta sulla scritta “consentire l’esecuzione del file come programma” e cliccate su chiudi. A questo punto fate doppio click sulla vostra APP Image di Clip Grab, si aprirà, seguite le istruzioni (ovvero fate ciò che vi chiede) e una volta finito la usate. È semplicissima da usare.
La seconda opzione è quella che uso io. Il software, in modalità Premium richiede il pagamento di una licenza (se ad esempio ho 3 PC con Linux posso prendere il pacchetto per tre licenze). La licenza è a vita e secondo me ne vale la pena. Il costo è abbordabile per chiunque. Il software si chiama 4kVideoDownloader e lo trovate QUI . Scaricate il file .deb, poi ci fate doppio click sopra, vi si apre il nostro gestore per installarlo e lo installate. L’utilizzo è semplicissimo e intuitivo al massimo.

Installare Skype – Linux Mint 21 Guida completa e il Post installazione

Ebbene si, io uso Skype, e come me molti milioni di persone nel mondo. E anche su Linux Mint 21 si può installare. Quindi andiamo sul sito di SKYPE , scarichiamo il file .deb di Skype per per Ubuntu che è perfetto anche per noi su Linux Mint, facciamo doppio click con il tasto sinistro del mouse che farà aprire il nostro gestore dei pacchetti e da lì lo installeremo con due click e mettendo la password e dando INVIO quando ce la chiederà.

Qui vedete la foto di cosa intendo:

Skype for Linux
Skype for Linux

Installare Zoom – Linux Mint 21 Guida Completa e il Post installazione

Anche Zoom, specie in tempo di pandemia, è entrato nell’abitudine di molti. Anche in Linux Mint 21 lo possiamo installare. Sembra che la versione .deb scaricabile dal loro sito abbia qualche problema, ma per fortuna, con Linux Mint, possiamo installarlo grazie a Flatpak. Quindi clicchiamo LM (lo “Start” di Linux Mint in basso a sinistra) e la penultima icona dal basso verso l’alto (in poche parole, quella sotto il simbolo di Firefox, che si chiama GESTORE APPLICAZIONI), mettiamo la password se ce la chiede e diamo INVIO, poi facciamo come da foto che vedete qui sotto e lo installeremo in quel semplice modo.

Zoom per Linux Mint 21
Zoom per Linux Mint 21

Se amate leggere i feed senza ricorrere a servizi web uno dei migliori client GTK è senza ombra di dubbio Liferea

Per installarlo (solo se vi serve ovviamente), da TERMINALE diamo questo comando

sudo apt install liferea

Telegram Desktop – Linux Mint 21 Guida Completa e il Post installazione

Avete visto come si installa ZOOM due secondi fa. Ebbene, Telegram Desktop lo installeremo nello stesso identico modo, quindi da GESTORE APPLICAZIONI, mettiamo la password, diamo INVIO, scriviamo TELEGRAM e la prima proposta che ci esce è quella da installare. Clicchiamo sull’ICONA con scritto Telegram Desktop e la installiamo (anche in questo caso, sarà installata in modalità Flatpak.

Installare Shutter PER FARE GLI SCREENSHOT –  Linux Mint 21 Guida Completa e il Post installazione

Per installare Shutter da TERMINALE date:

sudo apt install shutter

Studiatevelo con calma, fa cose strepitose ed è tutto in italiano. Durante il Tutorial VIDEO POST INSTALLAZIONE vi mostrerò il suo utilizzo base e medio, per prendere confidenza con lo strumento. Per chi in Windows conosce il programma SNAGIT, Shutter è, diciamo così, lo SNAGIT di Linux migliore che c’è (a mio avviso)

Se non dovesse piacervi Shutter (ma se ve lo studiate e ci prendete confidenza vi piacerà sicuramente) e lo voleste in futuro rimuovere (spero di no), sempre da terminale fate:

sudo apt remove –autoremove shutter

Potete provare in alternativa a Shutter il programma FLAMESHOT (e nessuno vi vieta di installarli entrambi e averli entrambi), il quale è installabile semplicemente cercandolo, nel GESTORE APPLICAZIONI (il primo risultato è in .deb e il secondo in Flatpak, nel caso vi consiglio di installare il primo poiché più leggero), sappiate che però questo software è tutto in inglese e non è tradotto in italiano ed è inferiore a Shutter.

GOOGLE CHROME

Se volete, come me,  installare Google Chrome vi basterà scaricare l’installer in formato .deb dall’indirizzo https://www.google.it/chrome/ e fare clic due volte sul file .deb che vi aprirà il Gestore per i software, da lì lo installate e il gioco è fatto. P.S. Se non vi appare il .DEB è perché può essere che prima dobbiate cliccare su SCARICA CHROME

A.LTRI BROWSER

Opera, Vivaldi, Brave, persino Microsoft Edge che è ora basato su Chromium, versione Open Source di Google Chrome, e, appunto, Chromium. Per installarli andate sul sito del browser che vi interessa, scaricate il file .deb in questione nel caso si Vivaldi e Microsoft Edge, poi fateci doppio click, si aprirà il Gestore per i software e da lì lo installate e il gioco è fatto. Per gli altri che ho nominato cercateli IN GESTORE APPLICAZIONI e da lì installateli.

SCARICARE TORRENT CON LINUX MINT 21 – Linux Mint 21 Guida Completa e Post installazione

Per i Torrent vi trovate già installato Transmission. Se vi trovate bene con quello nessun problema. MA a me non piace e mi trovo invece molto bene con DELUGE . Per installare DELUGE, da TERMINALE:

sudo apt install deluge

INSTALLIAMO AMULE – Linux Mint 21 Guida Completa e Post installazione

Avete presente Emule su Windows? Ebbene Amule è lo stesso identico software su Linux. E finalmente su Linux Mint 21 è tornato (finalmente) Amule all’interno dei repository della distro. Con questo software potrete scaricare di tutto e di più. Per installarlo, da TERMINALE diamo questo comando

sudo apt install amule

LIBRE OFFICE (IL MICROSOFT OFFICE DI LINUX) – Linux Mint 21 Guida Completa e il Post installazione

Su Linux Mint 21 troviamo già preinstallato LibreOffice in forma completa.

Le icone di Libre Office attuali però a me non piacciono per nulla. Preferisco installare l’ ICONA TANGO. Pertanto andrò a questo indirizzo web: https://extensions.libreoffice.org/ e poi cliccherò su icons. Cliccherò su Tango Icon Theme for LibreOffice e lo scaricherò.

Fatto ciò aprirò “LibreOffice” (quindi esattamente l’applicazione chiamata solo ed esclusivamente “LibreOffice“)e cliccherò su Strumenti – Gestione Estensioni – Aggiungi e andrò a Pescare l’estensione TANGO appena scaricata e poi, se mi chiede di dare APPLICA, OK o altro lo darò e poi se mi chiede di riavviare Libre Office gli dirò di farlo. Dopodiché tornerò in “LibreOffice”,andrò in Strumenti – Opzioni – Vista e dove c’è Stile Icone sceglierò TANGO, darò Applica e OK. A questo punto aprite ad esempio Writer e vedrete il risultato. Molto meglio, vero?

GIMP il software Open Source più simile a Photoshop – Linux Mint 21 Guida Completa e il Post installazione

Volete modificare una foto? Fare foto ritocco? Tutte quelle cose che molti professionisti fanno usando Adobe Photoshop? In Linux Mint 21 dovrete usare il software GIMP

Per installarlo, da TERMINALE diamo questo comando

sudo apt install gimp

e successivamente installare due utili raccolte di plugin per le vostre creazioni con il comando da TERMINALE

sudo apt install gimp-plugin-registry gmic

INKSCAPE il software per le immagini vettoriali – Linux Mint 21 Guida Completa e Post installazione

Se dovete lavorare su immagini vettoriali questo software non può mancare. Per installarlo, da TERMINALE diamo questo comando

sudo apt install inkscape

BLENDER, il software per chi deve fare rigging, modellazione, montaggio video o animazione e rendering di immagini tridimensionali

Per installarlo, ovviamente solo se vi serve, aprite GESTORE APPLICAZIONI digitiamo BLENDER  clicchiamo sul primo risultato (il secondo è in FlatPack, quindi un poco più pesante), quello dove c’è scritto solo BLENDER e da lì lo installiamo attendiamo che finisca.

Se avete un e-book (Kindle di Amazon o altri) il software CALIBRE, che sul mio PC non può mai mancare lo potere serenamente installare da terminale così:

sudo apt install calibre

Non dimenticate di installare VLC, il miglior programma per guardare e ascoltare file audio e video in assoluto.

Per fare ciò aprite GESTORE APPLICAZIONI,  scrivete VLC. Quello giusto (ovvero il .deb e quindi quello più leggero) è il primo risultato. Cliccateci sopra e installatelo

KODI, il software per gestire la vostra medioteca  – Linux Mint 21 Guida Completa e Post installazione

Per installarlo, ovviamente se vi serve, da TERMINALE diamo questo comando

sudo apt install kodi

BRASERO, IL SOFTWARE PER MASTERIZZARE DVD e CD  – Linux Mint 21  Guida Completa e Post installazione

Se dovete masterizzare CD e DVD, vi serve BRASERO. Per installarlo aprite GESTORE APPLICAZIONI,  scrivete BRASERO. Quello giusto è il primo risultato, dove c’è scritto Applicazione per masterizzazione CD/DVD per Gnome. Cliccateci sopra e installatelo

KDENDLIVE – IL SOFTWARE MIGLIORE SU LINUX PER FARE EDITING VIDEO

Se dovete fare Editing Video il software migliore e più completo è senza dubbio Kdendlive. Per installarlo dovete cliccare QUI e dal sito che vi comparirà vi consiglio di cliccare su FLATPAK (al centro dello schermo), da lì scaricate e installate il file Flatpak (in Gestore Applicazioni di default non c’è)

AUDACITY – IL SOFTWARE PER L’EDITING AUDIO – Linux Mint 21  Guida completa e Post installazione

Per installarlo, da TERMINALE diamo questo comando

sudo apt install audacity
In questo modo installerete una vecchia versione di Audacity, quella di prima dell’acquisizione di Audacity da parte di Muse Group.

Se invece volete installare Audacity come APP IMAGE ufficiale di Audacity scaricandola da QUI

INSTALLARE PROGRAMMI WINDOWS IN LINUX MINT 21 – Linux Mint 21  Guida completa e il Post installazione

Se necessitate per forza di determinati programmi che funzionano solamente in Windows ma vorreste tanto averli in Linux Mint 21, premesso che non vale per qualsiasi programma, il software che non vi deve mancare è Playonlinux

Pertanto per installarlo apriamo l’amato TERMINALE e diamo questo comando:

sudo apt install playonlinux

Una volta installato vi comparirà e vi farò vedere nel Video Tutorial, brevemente, come si usa, installando un programma fino alla fine.

FATE CODING? POTETE INSTALLARE VISUAL STUDIO CODE (software che esiste anche per Microsoft Windows e MAC OS)

Per installarlo è bene che usiate la versione Flatpack. Dunque, come al solito, da GESTORE APPLICAZIONI, scrivete Visual Studio Code e installate il primo risultato che vedete, che è quello giusto ed è in Flatpak

BUILD ESSENTIAL – SOLO PER CHI FA COMPILAZIONE DI PROGRAMMI 

Al 99% delle persone installare questo software non avrà alcun senso (infatti non fatelo) poiché non si occupano di compilazione di software. Se fate parte del 1% di chi invece lo fa, dovete installare Build Essential. Per farlo da TERMINALE, digitiamo quanto segue:

sudo apt install build-essential

GIOCARE SU LINUX CON STEAM Linux Mint 21 – Linux Mint 21  Guida completa e Post installazione

Personalmente non lo uso e non sono un giocatore, ma è cosa nota che ora con Linux si può giocare, usufruendo di molti giochi tramite la piattaforma STEAM.

Da TERMINALE aggiorniamo il sistema dando il comando

sudo apt update

Da TERMINALE installiamo Steam dando il comando

sudo apt install steam-installer

Se uscisse quanto segue, come capitato a me: E: dpkg è stato interrotto. È necessario eseguire “sudo dpkg --configure -a

Da TERMINALE digitiamo sudo dpkg --configure -a (e diamo INVIO)

Quando avrà finito, da TERMINALE digitiamo nuovamente (e diamo INVIO – alla domanda S/N digitiamo S e diamo INVIO

Avviamo ora Steam per aggiornare i pacchetti

Quando il terminale di comando conferma che l’installazione è stata completata, vai su LM e cerca Steam e clicca sul programma Steam appena trovato. Successivamente, l’aggiornamento automatico scaricherà gli ultimi aggiornamenti disponibili per Steam per l’esecuzione su Linux. Lascia che ciò accada.

Crea un account Steam o accedi

Il passaggio successivo che vedi è la finestra di Steam che chiede di creare un account o di accedere con quello esistente. Pertanto, se sei già registrato con questa piattaforma di gioco, accedi con il tuo account altrimenti creane uno nuovo.

Steam per giocare su Linux Mint 21
Steam per giocare su Linux Mint 21

Filtra gioco per distribuzione Linux

Per esaminare solo i giochi su Steam compatibili con Linux come Ubuntu e quindi anche Linux Mint, vai al menu e seleziona Categorie -> opzione SteamOS + Linux. Questo mostrerà i giochi disponibili per il tuo sistema.

Steam OS più Linux
Steam OS più Linux

Rendi SteamOS+Linux come sistema operativo predefinito

Inoltre, puoi persino impostare Linux come sistema operativo predefinito per mostrare e cercare giochi su Steam. Basta fare clic sul nome del tuo account e selezionare Account Default. Quindi dal lato sinistro seleziona nuovamente Preferenze, scorri verso il basso per selezionare l’opzione SteamOS+Linux.

Steam OS più Linux
Steam OS più Linux

Come aggiornare Steam

Abbiamo utilizzato il gestore di pacchetti Apt e il repository di sistema ufficiale per installare Steam su Linux Mint 21, quindi, per ottenere futuri aggiornamenti per questa piattaforma di gioco esegui da TERMINALE:

sudo apt update && sudo apt upgrade

Disinstalla Steam da Linux Mint 21

Se voleste disinstallare STEAM procedete come segue:

Da TERMINALE date il seguente comando:

sudo apt remove steam-installer

Da TERMINALE date il seguente comando:

sudo apt autoremove

Per attivare Proton e Steam Play.
Per attivare Proton ci basterà andare nelle Impostazioni del client Steam, andare alla voce Steam Play e qui spuntare, nelle impostazioni avanzate di Steam Play, la voce “Abilita Steam Play su tutti gli altri titoli“. Una volta fatto impostiamo la versione di Proton da utilizzare. Logica vuole di impostare  l’ultima versione stabile, che per il momento è la Proton 6.3-5. Cliccando su Ok ci verrà chiesto di riavviare il client Steam. Facciamolo e poi saremo pronti ad utilizzarlo.

COME SINCRONIZZARE L’ORARIO WINDOWS – LINUX PER CHI HA IL DUAL BOOT

Non garantisco che i comandi vadano bene, poiché, non avendo un PC con Windows e Linux Mint 21 in dual boot non ho potuto verificare il corretto funzionamento dei comandi

Chi fra voi avesse sul PC sia Linux Mint 21 che, ad esempio, Windows 10 o 11 si ritroverà con l’orologio di Windows che indica un ora e quella di Linux Mint 21 che ne indica un’altra. La cosa, ovviamente, è alquanto fastidiosa.

Vi dico cosa fare, da Linux Mint 21 per risolvere il problema in modo definitivo e sicuro.

Dovete disabilitare l’UTC e passare all’ora locale. Per fare questo dobbiamo aprire il TERMINALE e dare questo comando

timedatectl set-local-rtc 1 –adjust-system-clock

Una volta fatto, per verificare che il tutto sia stato impostato correttamente, diamo da TERMINALE

timedatectl

Vedremo un messaggio come che in poche parole vi dice che questa modalità non è completamente supportata. Fregatevene altamente.

Fatto questo riavviate il PC, accedete a Windows 10 o 11 e regolate l’ora (su Windows).

D’ora in avanti non avrete più problemi di sincronizzazione orario fra Linux Mint 21 e Windows 10 o 11.

Se voleste, per qualunque ragione, tornare alle impostazioni originali di Linux Mint 21 vi basterà dare da terminale il seguente comando

timedatectl set-local-rtc 0 –adjust-system-clock

Ma se nonostante tutto quello che mi hai detto io voglio a tutti i costi avere gli SNAP a disposizione?

Il mondo è bello perché è vario. Beh, se proprio volete avere a tutti i costi gli SNAP e non volete sentire ragioni dovrete togliere i blocchi che Linux Mint ha imposto. Io non lo farò, ma se voi volete farlo ecco la soluzione:

Per farlo dovrete aprire il TERMINALE e dare i seguenti comandi:

sudo rm /etc/apt/preferences.d/nosnap.pref
sudo apt update
sudo apt install snapd

Una volta fatto riavviate il sistema e installate i vostri snap preferiti anche su Linux Mint 21.

Se cercate da LM (lo START di Linux Mint) vedrete che troverete da qualche parte anche SNAP, esattamente con quel nome. Lo aprite e da lì potrete installare tutti i software che SNAP vi permette di installare. Io resto fedele alla politica scelta da Linux Mint poiché la condivido, ma siccome tutti debbono avere la libertà di fare come credono vi ho dato la soluzione per eventualmente sbloccare SNAP su Linux Mint 21.

Vuoi sapere Come Aggiornare da Linux Mint 20.3 a Linux Mint 21? Clicca QUI e segui le mie istruzioni

Hai sia Windows che Linux e vuoi installare Grub Customizer per mettere a posto il menù d’avvio e scegliere quale dei due sistemi fare partire per prima? Clicca QUI e segui le mie istruzioni

Condividi
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy